Gli allineatori trasparenti sono dispositivi ortodontici che nascono come alternativa al tradizionale apparecchio con filo metallico e hanno la funzione di correggere la posizione dei denti. Tra i tanti produttori presenti sul mercato, il trattamento Invisalign, prodotto dall’Align Technology, risulta essere il più popolare e diffuso, con diversi milioni di pazienti già trattati.

A chi si rivolge il trattamento Invisalign?

Gli allineatori dentali Invisalign trattano alcuni dei più comuni problemi di raddrizzamento dei denti.

Mascherine Invisibili

Denti Distanziati (Diastema)

La condizione dei denti distanziati è molto frequente nei bambini che tende a sparire gradualmente col tempo. Abbiamo imparato a conoscerla anche grazie a qualche celebrità. Come non ricordare quel bel primo piano di Madonna in “Frozen”!

Affollamento Dentale

Si parla di affollamento dentale quando, a causa di una mancanza di spazio, i denti comprimono fra di loro e generano disallineamento; alcuni saranno più avanti rispetto ad altri o posizionati più in alto.

Morso Inverso o Morso Crociato

Il morso crociato o inverso si verifica quando le due arcate sono disallineate fra di loro. E’ possibile che si verifichi sia un disallineamento frontale che laterale. Nella prima condizione, gli incisivi inferiori sporgono di qualche millimetro rispetto agli incisivi superiori; nel disallineamento laterale, i molari inferiori saranno più vicini alla guancia rispetto a quelli superiori.

Morso Profondo

Il morso profondo è quella condizione di malocclusione in cui la mascella superiore sporge più del dovuto rispetto alla mascella inferiore.

Morso Aperto

Se tenendo la bocca chiusa i denti dell’arcata superiore non toccano i denti dell’arcata inferiore si parla di morso aperto.

In un morso normale gli incisivi superiori sono di qualche millimetro più avanti rispetto a quelli inferiori. Nel caso della mandibola sporgente avviene l’opposto: gli incisivi inferiori sono posizionati più avanti rispetto a quelli superiori.

Mandibola Sporgente

Come possiamo osservare, gli allineatori dentali Invisalign possono trattare numerosi tipi di malocclusioni, ma sarà sempre e solo l’ortodontista a valutare e decidere se questa terapia è la più efficace per voi, e a breve scopriremo il perchè.

Consulenza iniziale: trattamento Invisalign, Si o No?

Il primo passo per il trattamento Invisalign è una visita dal dentista, che effettuerà a scopo diagnostico una radiografia delle mascelle e dei denti, seguita dalla cattura del morso e impronta dei denti e delle gengive con materiale siliconico o tramite uno scanner intraorale, pratica che sta prendendo piede soprattutto in questi anni per via dei numerosi progressi della tecnologia di scansione digitale.

I dati raccolti saranno inseriti all’interno del software Invisalign, ClinCheck, attraverso il quale i tecnici potranno simulare il graduale spostamento dei denti, fino al raggiungimento della posizione desiderata e l’ottenimento di un sorriso perfetto.

Sarà cura dell’ortodontista valutare o meno il trattamento Invisalign, in quanto quest’ultimo, ad esempio, non è consigliato per malocclusioni pronunciate. Qualora fosse possibile procedere al trattamento, con l’aiuto di un software CAD/CAM si passa a progettare e produrre gli allineatori trasparenti. Il team di ricerca Invisalign ha lavorato 8 anni per ottenere un materiale plastico dalle notevoli proprietà elastiche e preciso nell’applicare la giusta dose di forza per spostare o ruotare gradualmente i denti; il materiale in questione è chiamato SmartTrack.

Durata ed effetti del trattamento Invisalign.

Un singolo allineatore dentale Invisalign è in grado di spostare o ruotare i denti di qualche decimo di millimetro, circa 0,25 mm, ma non è possibile dire con precisione, in queste poche righe, quanti mesi occorreranno per raggiungere il risultato desiderato. Solo il dentista e l’ortodontista potranno effettuare una stima della durata del trattamento, attraverso i dati raccolti in fase di diagnosi e le simulazioni del software ClinCheck.

Possiamo però affermare, che la durata media di tutti i casi trattati è di circa un anno e mezzo. Saranno necessarie diverse mascherine per raggiungere lo scopo, da sostituire ogni due settimane circa, ma sarà sempre il dentista ad effettuare le dovute valutazioni. Ovviamente, la costanza è un must da rispettare; infatti l’apparecchio dovrà essere indossato almeno 22 ore al giorno.

Durante il trattamento si potrà avvertire fastidio alle gengive, ciò dovuto al fatto che l’allineatore sta effettivamente svolgendo il suo lavoro. Se si avverte una lieve mobilità del dente se toccato, è perché nella gengiva si è creato dello spazio. Con il tempo si chiuderà e salderà.

Al termine del periodo di trattamento, sulla base delle visite conclusive, il dentista potrà decidere di prescrivere dei fermi, che avranno lo scopo di stabilizzare i denti ed evitare che tornino nella posizione iniziale, vanificando i risultati ottenuti.

Posso essere me stesso con l’allineatore dentale invisibile Invisalign?

Non ci sono particolari controindicazioni riguardanti gli allineatori dentali invisibili. Bisognerà superare il periodo iniziale del trattamento, durante il quale si dovrà prendere confidenza con un intruso nella bocca e metabolizzare la certezza di indossare un apparrecchio invisibile. A proposito di quest’ultimo aspetto, l’orgoglio del team di ricerca Invisalign è l’aver ottenuto un materiale con un ottimo grado di trasparenza da renderlo quasi del tutto invisibile.

Per mantenere però quella discrezione, bisogna prestare attenzione ad alcuni comportamenti ed abitudini. Si renderà necessario non assumere sostanze che possano in qualche modo macchiare l’allineatore trasparente, come té, caffè, fumo. Bisogna prestare molta attenzione all’igiene dentale, usando il filo interdentale e spazzolando i denti secondo le indicazioni fornite dal dentista; eventuali residui di cibo potrebbero incastrarsi tra il dente e l’apparecchio causando dolore e infiammazione.

E’ possibile pulire l’allineatore dentale invisibile Invisalign sotto l’acqua utilizzando delicatamente lo spazzolino. Attenzione però alla temperatura: l’apparecchio essendo in materiale plastico, potrebbe subire delle deformazioni e perdere di efficacia. In questo caso si dovrà procedere a sostituirlo contattando il proprio dentista.

Quanto costa il trattamento Invisalign nella clinica dentale Biodent?

Non conoscendo il vostro caso, ci risulta molto difficile dirvi quanto può costare il trattamento Invisalign; come già indicato più volte nell’articolo, le valutazioni sulla fattibilità e sulle modalità del trattamento dovranno essere effettuate dai nostri esperti.

In ogni caso è possibile ottenere un bel sorriso a partire da 1000 €.

Se non abbiamo risposto a tutte le vostre domande, potete contattarci tramite il form contact dalla pagina Contattaci o utilizzare il canale Facebook.